Post in evidenza Read Now

Dream It. Believe It. Build It.

2 feb 2017

Scarpe da running per il tennis? Asics Court FF è la risposta giusta



Recensione e test della Asics Court FF, la scarpa da tennis interamente mutuata dal running che promette di rendervi leggerissimi in campo.




Il modello di punta di Asics per la stagione 2017 è questa Court FF, la prima scarpa da tennis che sfrutta le tecnologie di Asics che hanno conquistato i runner di tutto il mondo. Già in passato Asics aveva provato a inserire nelle scarpe da tennis qualche accorgimento usato per le scarpe da corsa, ma questo modello è il primo che si può definire mutuato dal running. La qualità delle scarpe da tennis per quanto riguarda i prodotti top di gamma si è alzata molto nel corso degli ultimi anni. Tutti i grandi marchi cercano di preservare le caratteristiche di stabilità e confort delle proprie scarpe cercando di ridurre quanto possibile il peso, perché la leggerezza delle scarpe è diventata una caratteristica imprescindibile. Asics è già un riferimento da questo punto di vista e con questa Court FF alza ancora di più l’asticella.

La novità più grande è una profonda evoluzione della tomaia, una strategia già applicata sui prodotti running e volley di Asics. Questo si traduce in una calzata morbida, perché la tomaia è lavorata sin maniera simile, senza cuciture e inserti termosaldati. La nuova tecnologia di Asics implementata su questo modello si chiama FlyteFloam e garantisce di esaltare leggerezza e stabilità, le caratteristiche migliori di questa scarpa assieme all’ammortizzazione degli impatti.

L’intersuola in FlyteFloam risulta il 55% circa più leggera rispetto agli altri materiali per intersuola disponibili sul mercato. Questa tecnologia viene utilizzata per la prima volta su una scarpa da tennis ed è stata mutuata dal modello MetaRun, la scarpa da corsa di Asics che ha rivoluzionato il concetto di running. Questa intersuola è costituita di una mescola formata da EVA e integrata con kevlar e pet. Questo consente che il materiale, dopo l’impatto, torni nella posizione di partenza nel più breve tempo possibile. Quali sono i vantaggi di questa mescola? Il primo è che questa combinazione consente che il materiale sia molto leggero, non appesantendo quindi la scarpa; il secondo è che l’ammortizzazione degli urti consente di avere un confort ottimale; il terzo è che questa mescola, al contrario di una mescola in EVA senza gli inserti di kevlar e pet, assicura un ritorno alla forma iniziale molto più a lungo, ovvero ha una maggiore durabilità nel tempo delle sue qualità. Anche la suola presenta una novità, con l’inserto di un ponticello che riduce l’effetto di torsione risultando meno invasivo rispetto al passato, anche qui emulando una tecnologia usata sulle scarpe da corsa.

E la prova del campo non fa che ribadire che ci troviamo di fronte a una scarpa eccezionale sotto il punto di vista del confort e della leggerezza. Sembra di calzare una pantofola tanto è comoda, specie dopo averci giocato un paio d’ore, il tempo necessario affinché la linguetta si ammorbidisca attorno al piede. La caratteristica principale di questa scarpa si conferma l’eccezionale connubio leggerezza-confort. Si scatta in avanti con molta facilità e il ritorno di forza del sistema di ammortizzazione si fa notare da subito. La suola della scarpa è omnicourt, e il test su terra battuta è stato un successo. Scivolate laterali precise e ben calibrate, cambi di direzioni senza il minimo lag, a conferma di un grip sul terreno ottimale. Anche le torsioni sono contenute grazie al ponticello nella suola, per un effetto running sul campo da tennis portato ai massimi livelli. Questa Court FF è un modello leggero che si farà sicuramente amare dai fan della Solution Speed, giocatori che prediligono la leggerezza delle scarpe ai piedi e non una scarpa più robusta e pesante. I giocatori meno dinamici, i fondocampisti dal fisico pesante, potrebbero trovarsi meglio con il modello Resolution, anche se il feeling con il campo di questa Court FF promette di essere impareggiabile.

Nessun commento: