28 mar 2013

Ferrari, in busta paga un premio da 4.500 euro per il triennio 2010-2012

La promessa é stata mantenuta in busta paga: in occasione del Salone
dell'Auto di Ginevra, il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo
aveva annunciato un premio speciale per tutti i dipendenti legato ai
risultati economici relativi al triennio 2010-2012. Oggi ognuno dei
circa tremila addetti della Ferrari ha trovato contabilizzato, oltre
al normale stipendio, un importo pari ad una mensilità in più per ogni
anno del triennio in esame in cui hanno lavorato nell'azienda.

Inoltre, il prossimo mese verrà corrisposto anche il saldo del premio
di competitività relativo allo scorso anno, stabilito dal contratto
integrativo, i cui anticipi sono stati già erogati a giugno e ad
ottobre. Prendendo come esempio lo stipendio base mensile di un
dipendente alle prime fasi del suo percorso professionale (1.500
euro), l'importo del premio speciale é di 4.500 euro, cui si vanno ad
aggiungere il mese prossimo i 4.000 euro del premio di competitività.

ARTICOLI CORRELATI

Premi di risultato, Ferrari batte Volkswagen

«La nostra azienda ha chiuso il 2012 con risultati da record dopo un
triennio di continua crescita - ha scritto Montezemolo in una lettera
ai dipendenti -. È il risultato dello straordinario lavoro che avete
fatto. In un contesto economico estremamente difficile, che vede molte
industrie del nostro settore e non solo in grande difficoltà, siamo,
grazie a voi, l'eccezione più bella, un'azienda che produce sempre più
modelli e si fa apprezzare per un marchio riconosciuto ovunque.
Continuiamo così, grazie a tutti per quello che avete fatto e grazie
soprattutto per quello che farete». Nella stessa lettera, il
Presidente Montezemolo ha rilanciato la sfida: un nuovo premio per il
triennio 2013-2015.

Nessun commento: