08 ott 2012

Nicole Minetti: per fare politica non serve essere preparatissimi

La consigliera regionale della Lombardia si difende per la sfilata e sulle dimissioni dice: forse se me lo chiedesse Alfano

TMNews

Roma, 8 ott. (TMNews) - Nicole Minetti torna a fare parlare di sé. Dopo la sfilata in costume da bagno, parlando a "Domenica Live" la consigliera regionale Pdl in Lombardia ha dichiarato: "La politica non deve essere per forza di persone preparatissime, la politica rappresenta tutte le categorie". E sulle dimissioni, che da più parti le sono state chieste anche per il coinvolgimento nell'inchiesta Ruby, ha aggiunto: "Se Alfano mi chiedesse personalmente di dimettermi, se ne potrebbe parlare, però fino ad adesso le argomentazioni non sono state sufficienti". "E poi perché dovrei dimettermi? Per delle critiche? Per delle bugie? Certo se l'accanimento mediatico mettesse in difficoltà il mio partito, allora sì mi dimetterei".

Incalzata dal presentatore Alessio Vinci sul fatto che le modelle non fanno le consigliere, Minetti ha risposto piccata: "Ma perché no? Vogliamo restare attaccati a quell'arcaico luogo comune per cui una modella ha un cervello piccolo e non può fare certe cose".

La consigliera si è poi difesa a proposito del compenso percepito per la sfilata in costume da bagno: "Sono state scritte fesserie allucinanti come quella dei 110mila euro, che non ho assolutamente ricevuto, sono stata pagata 5.000 euro lordi".

Nessun commento: