16 ott 2012

Coda da McDonald's per l'ultimo pasto democratico: hamburger e patatine gratis

Il fast food chiude e lascia il posto a Prada. Maxischermo e «muro del pianto» per i ricordi dei più nostalgici

Fila da McDonald's in Galleria Vittorio Emanuele (Newpress)Fila da McDonald's in Galleria Vittorio Emanuele (Newpress)
MILANO - Le promesse si mantengono. Anzi si mangiano. Hamburger, patatine e bibite gratis per dire addio al McDonald's in Galleria Vittorio Emanuele. Il fast food più famoso al mondo lascia il posto, non senza polemiche e vertenze legali, a una boutique di lusso(al 99 per cento si tratta della griffe Prada) e a partire dalle 13 alle 15 di martedì serve gli ultimi «pasti democratici» nel salotto alla moda di Milano. Ed è subito coda. Una fila lunghissima di amanti del Big Mac e delle french fries ha riempito l'asse principale della galleria commerciale, tanto da far decidere la distribuzione anticipata dei panini.

IL MAXISCHERMO - Faccine tristi :( come gli emoticon degli sms, frasi e video ricordo scorrono sul maxischermo posto nella vetrina centrale del ristorante «veloce». La pagina Facebook dedicata a McDonald's è piena di frasi del tipo: «Mi mancherà», «È una vergogna!». Anche i nostalgici che si fermano in Galleria sono in tanti, di tutte le età ma soprattutto ragazzi che, dispiaciuti, ricordano: «Ci vengo da quando ero piccolo!». Per gli inconsolabili è stato allestito un muro del pianto, un'intera parete intitolata «16 ottobre, the end».

Nessun commento: