26 apr 2012

«Supermario» non fa più miracoli, Nintendo in rosso dopo 30 anni


La casa giapponese produttrice si console per videogames ha fatto registrare una perdita di oltre 400 milioni

(Ap)(Ap)
MILANO - E' crisi anche nel mondo delle console per videogames. Nintendo ha segnato il primo «rosso» annuale in oltre 30 anni, con il taglio ai prezzi di vendita delle console 3DS e Wii e le minusvalenze legate allo yen forte.

IL BILANCIO - Il leader dei videogame, nella transizione da vecchi ai nuovi prodotti e in presenza dell'insolita concorrenza di smartphone e tablet, ha chiuso l'esercizio 2011/12 al 31 marzo scorso con la perdita netta di 43,20 miliardi (400 milioni di euro circa), a fronte di utili per 77,62 miliardi nei 12 mesi precedenti. In calo del 36% i ricavi, scesi a 647,65 miliardi di yen.

Nessun commento: