28 nov 2011

LA STANZA DEI BOTTONI Il ministro Profumo debutta con gli Agnelli Prima uscita pubblica a Torino con Maria Sole e John Elkann. Nesi tenta il Leopolda-bis. Coccon lascia Barilla


Un po' per scelta un po' per necessità, Guido Barilla si deve rifare la squadra. La scorsa settimana il patron del gruppo alimentare ha dato il benservito all'amministratore delegatoMassimo Potenza. Ora un altro manager sta per lasciare Parma. Il direttore della comunicazione, Giuseppe Coccon, ha deciso di raggiungere a Torino il suo vecchio capo in Omnitel,Francesco Caio. Il numero uno di Avio ha chiamato Coccon per gestire la comunicazione. Anche se la tentazione del fondo Cinven di vendere la società resta forte, il commitment è per la quotazione in Borsa.

***

Il sodalizio con Michele Santoro per «Servizio Pubblico» ha regalato a Luca Peotta gran visibilità. E l'animatore di «Imprese che resistono» ha pensato di capitalizzarla espandendo il raggio d'azione del movimento oltre l'asse Cuneo-Varese. Ora ha anche trovato un testimonial d'eccezione per le sue battaglie a difesa delle piccole e medie imprese. Battaglie che hanno molto in comune con le idee di Edoardo Nesi, premio Strega 2011 che in «Storie delle mia gente» ha raccontato la fine della piccola impresa della provincia di Prato. L'eco del libro è andato oltre gli scaffali. Nesi è stato uno dei protagonisti del Big Bang di Matteo Renzi alla Leopolda. E ora lo scrittore è pronto a fare il bis. Peotta lo ha ingaggiato per la manifestazione di protesta del 4 dicembre al Teatro Gioiello di Torino. Dove Nesi sarà l'ospite d'onore.

***

Torinesi (di peso) in trasferta a Roma martedì 29 novembre invece per la prima uscita pubblica di Francesco Profumo. L'ex rettore del Politecnico di Torino e nuovo ministro dell'Istruzione debutta in compagnia della Fondazione Agnelli. Sarà l'ospite d'onore del «Rapporto sulla scuola in Italia 2011», introdotto dal direttore della fondazione, Andrea Gavosto e accompagnato dalla presidente, Maria Sole Agnelli e dal presidente della Fiat, John Elkann. Il focus è sulla scuola media, da buttare o riformare.

***

Da Invitalia riceviamo una precisazione sul possibile approdo dell'ex portavoce di Paolo Romani, Francesca Esposito, nella società guidata da Giancarlo Innocenzi. La possibilità non c'è. La Esposito, per il momento, resta al ministero dello Sviluppo economico.

Nessun commento: