25 mar 2013

Giallo-Abramovich, fermato dall'Fbi Ma il suo portavoce smentisce


L'indiscrezione rilanciata da una tv russa. Ma i federali americani smentiscono il fermo al Guardian

Il miliardario russo Roman Abramovich (Ansa)Il miliardario russo Roman Abramovich (Ansa)
Il miliardario Roman Abramovich è stato fermato dall'Fbi negli Stati Uniti: lo rivela una fonte al canale televisivo russo Rbc-Tv, come riporta l'agenzia Rbc. Al momento non è noto il motivo del fermo, che potrebbe essere legato alle attività imprenditoriali del 46enne patron del Chelsea o all'inchiesta sulla morte del suo ex socio in affari, l'oligarca Boris Berezovsky.

I DUBBI - Per ora non si hanno conferme ufficiali, ma la notizia del fermo è stata riferita anche dal corrispondente negli Usa del quotidiano russo Komsomolskaya Pravda.Ma il portavoce di Roman Abramovich, John Mann, ha smentito all'agenzia Interfax la notizia del fermo. «Non è vero», ha detto. Il consolato generale della Federazione russa a New York ha fatto sapere che verificherà la notizia, «come ogni informazione che riguarda qualunque cittadino russo», ha spiegato un funzionario del consolato. Evraz, il colosso dell'acciaio di cui Abamovich è il principale azionista, è calato di più del 6% alla Borsa di Londra dopo la notizia del fermo, poi ha recuperato dimezzando la perdita. E anche il Guardian smentisce la notizia del fermo, definendola come «non vera» e citando una fonte federale americana. Giallo.

Nessun commento: