22 mag 2012

Apple è il marchio che vale di più al mondo Ibm sorpassa Google al secondo posto Nella classifica dei brand la Mela vale 183 miliardi dollari Telecom unica realtà italiana all'84esimo posto



MILANO-A dominare la classifica è sempre la Apple: il marchio creato da Steve Jobs è valutato quasi 183 miliardi dollari, cioè più dei prodotto interno lordo del Bangladesh. E' quanto emerge dall'annuale rapporto «Brandz Top 100» stilato dalla Millward Brown che svela i brand più redditizi al mondo. Partendo da un fatto: almeno la metà ha perso valore rispetto a un anno fa e questo non accadeva dal 2009, quando la crisi economica raggiungeva i picchi negli Stati Uniti. A leggere i nomi delle aziende si capisce come in soli tre anni la geografia mondiale degli affari sia cambiata: una su cinque viene da paesi ad alto tasso di crescita. Non solo Cina, ma anche Brasile, India, Sud Africa, Russia e Sud-est asiatico. Telecom Italia è l'unica realtà italiana presente all'84esimo posto: secondo Millward vale 9 miliardi e mezzo, cioè il 18% in meno del 2011.

SCARICA LA TOP 100

IL SORPASSO DI IBM SU GOOGLE- Padrone assolute della Top 100 le aziende tecnologiche: dopo Apple, c 'è la «vecchia» Ibm che ha sorpassato Google grazie all'aumento del 15% del valore del brand (115,9 miliardi di dollari). Il gigante di Mountain View, invece, perde un 3% mantenendosi comunque oltre la soglia dei 100 miliardi. A rompere il monopolio dell'Ict c'è Mc Donald's, seguito da Microsoft e Coca Cola. Per trovare un'azienda non americana bisogna scendere in decima posizione con la «China Mobile», che però registra un calo a doppia cifra. E Facebook? E' al 19esimo posto, ma -avvertono gli analisti-, cresce a velocità vertiginose: il marchio di Mark Zuckerberg vale oltre 33 miliardi, il 74% in più rispetto a un anno fa. Fra i costruttori automobilistici Bmw guida la corsa, avendo superato la Toyota. Volkswagen entra nella classifica per la prima volta al 96esimo posto.

Nessun commento: