19 apr 2012

Celentano versa in beneficenza i 500mila euro ricevuti come compenso per Sanremo


I soldi ai sindaci di Roma, Napoli, Bari, Cagliari, Milano, Verona e Firenze da destinare a famiglie bisognose

Adriano Celentano (Ansa)Adriano Celentano (Ansa)
MILANO - Ogni promessa è debito, recita il proverbio. E Adriano Celentano lo deve aver avuto chiaro in mente visto che ha mantenuto ciò che aveva dichiarato prima di partecipare a Sanremo: «Darò in beneficenza il mio compenso». «Dopo aver espletato le formalità burocratiche, sono stati bonificati oggi al notaio di Sanremo Marco Aveta i 500.000 euro destinati a 25 famiglie»: così il Clan Celentano in una nota sul compenso dell'artista per il Festival di Sanremo.

I DESTINATARI - «Il notaio provvederà tempestivamente a inviare i bonifici ai sindaci di Roma, Napoli, Bari, Cagliari (20.000 euro a famiglia per un totale di 4 famiglie) e ai sindaci di Milano, Verona e Firenze (20.000 euro a famiglia per un totale di 3 famiglie)». «Le disposizioni già comunicate - spiega ancora il Clan - è che si tratti di nuclei familiari con bambini che si trovino in gravi difficoltà economiche. Nessuna detrazione a nessun titolo potrà essere giustificata ed è tassativamente vietata». Inoltre, «il notaio Aveta e i sindaci saranno garanti che i bonifici arrivino a destinazione secondo le modalità indicate. I nominativi delle famiglie saranno noti soltanto al notaio Aveta, quale nostro garante, e ai sindaci e/o loro incaricati, nel pieno e tassativo rispetto della privacy delle famiglie stesse. I 200.000 euro per i due ospedali di Emergency, Centro Chirurgico e pediatrico di Goderich (Sierra Leone) e Ospedale di cardiochirurgia di Khartoum (Sudan), sono stati già bonificati il 4 aprile 2012, come comunicato».

Nessun commento: