01 feb 2012

L'affare del senatore pdl Conti 18 milioni guadagnati in poche ore

LA STORIA SVELATA DAL TG DE «LA7»: PROTESTA SUL SITO DELL'ENTE DI PREVIDENZA DEGLI PSICOLOGI


La compravendita attraverso una società immobiliare amministrata dal politico bresciano

Via della Stamperia 64, il palazzo che ha comprato il senatore Pdl ContiVia della Stamperia 64, il palazzo che ha comprato il senatore Pdl Conti
ROMA - La strada è tra le più belle di Roma. Via della Stamperia, dove un tempo abitava Sandro Pertini, neanche un minuto a piedi dalla Fontana di Trevi. È qui, al numero 64, il palazzo che in un sol giorno ha raddoppiato il suo valore. Comprato per 26 milioni e mezzo di euro e rivenduto poche ore dopo a 44 milioni, più Iva. Un affarone per chi sta nel mezzo, l'immobiliare «Estate due» di Brescia, amministratore unico il senatore del Pdl Riccardo Conti. La storia è stata raccontata ieri sera dal Tg La7 , con un servizio firmato da Flavia Filippi.

L'immobiliare bresciana compra il palazzo il 31 gennaio del 2011 dal Fondo Omega, società immobiliare gestita dalla Fimit di Massimo Caputi per conto di Intesa Sanpaolo. Lo stesso 31 gennaio l'«Estate due» del senatore lo vende all'Enpap, l'Ente nazionale di previdenza e assistenza per gli psicologi che lì dovrebbe trasferire la sua sede oggi più lontana dal centro. Un'operazione lampo, e un guadagno in un sol giorno di 18 milioni di euro per la società del senatore Conti, esperto del ramo perché l'immobiliarista lo fa da tempo. Non c'è un'inchiesta, non ci sono reati ma l'operazione ha destato qualche sospetto tra gli stessi iscritti dell'ente di previdenza degli psicologi che proprio sul sito Internet dell'Enpap hanno cominciato a chiedere chiarimenti. Cinque piani più un seminterrato, comprendendo anche l'Iva il palazzo è stato comprato a un prezzo di 14 mila euro al metro quadro. «La cifra appare molto elevata - scrivono gli iscritti dell'Enpap sul web - considerando l'attuale momento di pesante crisi anche del mercato immobiliare. E ci sono preoccupanti interrogativi visto che si sta parlando di milioni di euro dei nostri depositi e delle nostre pensioni».

Ma ci sono anche altri aspetti che sembrano singolari,almeno a prima vista. Il Fondo Omega è stato creato proprio per valorizzare il patrimonio immobiliare del gruppo Intesa: possibile che accetti un prezzo che poche ore dopo è già raddoppiato? Non solo. Perché - sempre secondo la ricostruzione del Tg La7 - il senatore non tira fuori nemmeno un euro di tasca sua: la proprietà del palazzo gli viene trasferita sulla parola. E paga la prima tranche da 5 milioni di euro il 3 febbraio 2011, due giorni dopo averne incassati 7 dall'ente degli psicologi.

Un passato nella Dc e poi nell'Udc, il senatore Conti ha prima seguito Follini per poi avvicinarsi a Giovanardi e aderire infine al Popolo della libertà. Al Senato è entrato in sostituzione del governatore della Lombardia Roberto Formigoni. Oltre a fare l'immobiliarista ha una piccola partecipazione nella Lux Vide, la società che produce fiction per la tv fondata da Ettore Bernabei. E alcune quote anche nella Brevivet, tour operator con sede a Milano e Brescia che organizza pellegrinaggi e viaggi religiosi. È il senatore più ricco del bresciano, zona dove pure i redditi non sono proprio bassini, nel 2008 ha denunciato 608 mila euro. Anche se ormai a Brescia si vede poco, e vive tra Roma e Capalbio. Contattato, non ha voluto parlare di questa storia. Chi lo conosce ed è abituato alla sua riservatezza dice che non è una sorpresa.

Nessun commento: