13 dic 2011

Aci:« Un italiano su cinque rinuncia a usare l'auto per la crisi»


Mezzi pubblici, bici e car sharing le alternative: mantenere una vettura costa in media 3.278 euro l'anno

MILANO- Bicicletta, mezzi pubblici, car sharing, in tempi di crisi si usa sempre meno l'automobile. A rivelarlo è il XIX Rapporto Aci-Censis che sottolinea come a causa delle difficoltà economiche un italiano su cinque abbia ridotto l'uso della vettura di proprietà, nonostante resti il mezzo preferito per l'83,9% degli spostamenti.

GIOVANI IN RITIRATA- Il tasso più elevato di abbandono delle quattro ruote si registra fra i giovani che ricorrono sempre di più ad autobus e due ruote. Gli over 45, invece, prediligono la bici o il trasporto pubblico locale. Mantenere un'automobile, infatti, è diventata una «mazzata»: in media si spendono 3.278 euro (il 2,7 % in più del 2010) con il carburante e le assicurazioni in cima alle uscite. A guadagnare utenti, invece, è il car sharing: +66% in tre anni per un totale di 30 mila utilizzatori mensili nel 2011.

Nessun commento: