05 nov 2011

Berlusconi, il Financial Times preme: «Vattene in nome di Dio e dell'Italia»

IN PRIMA IL TITOLO «BERLUSCONI MINIMIZZA LA CRISI DEL DEBITO»


Il principale quotidiano economico Regno Unito dedica l'ditoriale al premier italiano e anche la prima pagina

MILANO - «In the name of God and Italy, go!». In nome di Dio e dell'Italia, vattene. Il destinatario della accorata supplica è il premier Silvio Berlusconi. Autore della richiesta il Financial Times, che dedica al Cavaliere un editoriale pubblicato all'indomani del vertice del G20 di Cannes, in cui l'Italia ha chiesto il monitoraggio del Fondo monetario internazionale (Fmi) sull'applicazione delle riforme raccomandate dall'Unione europea.

«BERLUSCONI MINIMIZZA...» - Alla crisi dell'Italia, il principale quotidiano economico e finanziario del Regno Unito dedica anche la prima pagina, titolando «Berlusconi minimizza la crisi del debito» e pubblicando una fotografia che ritrae Berlusconi che parla in conferenza stampa, con accanto il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, che ha la testa bassa e le mani a sistemare le asticelle degli occhiali. «Che il Fmi monitori i progressi di Roma può solo essere positivo - scrive il Ft nell'editoriale - tuttavia tutto questo rischia di essere minato dalla permanenza del suo attuale premier». Quindi, conclude il giornale della City, «dopo due decenni di spettacolo inconcludente, le uniche parole da rivolgere a Berlusconi rimandano a quelle usate da Oliver Cromwell nella storica intimazione al Parlamento inglese. «In the name of God, go!».

Nessun commento: