14 set 2011

Caius, l'uomo che si crede «satana» in tribunale


le sue foto hanno fatto il giro del mondo

Caius, l'uomo che spaventa gli Usa

Il 31enne è accusato di aver rapito e ucciso tre persone
Si è fatto un impianto sulla fronte per avere le corna

Caius Veiovis in tribunale (Ap)
Caius Veiovis in tribunale (Ap)
MILANO- Un tatuaggio sulla fronte «666». Poi un impianto sottocutaneo per «avere» le corna come satana. E piercing sul setto nasale. Caius Veiovis dice di essere un discepolo del diavolo e ha fatto di tutto per assomigliarci. L'uomo, il vero nome è Roy Gutfinski, è accusato con altri due complici di aver rapito e ucciso tre persone in Massachusetts. E quando è apparso in tribunale, le sue foto hanno fatto il giro del mondo.

IL CULTO DI SATANA- Secondo la polizia Caius, come i suoi presunti complici, potrebbe far parte degli Hells Angel chapter, un gruppo di motociclisti. L'uomo però è anche un fanatico satanista, tanto che ha fatto di tutto per assomigliare, appunto, al diavolo. Così si è fatto un impianto sottocutaneo e ha cambiato il suo nome. Le tre persone uccise sarebbero tutte amici. E una di loro avrebbe dovuto testimoniare contro uno contro la setta.

Nessun commento: