04 mar 2015

Otto email inquinano quanto un chilometro in auto

Un anno di messaggi produrrebbe tanta anidride carbonica quanto
viaggiare da Parigi a New York 13 volte.


L'email è pratica, veloce, leggera... ma ecologica?

Secondo una ricerca dell'Ademe, l'Agenzia francese per l'ambiente e la
gestione dell'energia, un'email è qualcosa di spaventosamente
inquinante, se si pensa a quanto "immateriale" essa sia.

Un'email da 1 megabyte emetterebbe infatti circa 19 grammi di CO2,
calcolati tenendo conto sia del consumo energetico del PC che di
quello dei server coinvolti nel traffico. Pertanto, l'invio di 8 email
equivarrebbe a quanto prodotto da un'automobile che percorra 1 Km.

Probabilmente l'invio di un'email da 1 megabyte non è così frequente,
ma bisogna tener presente che sebbene molte email siano "leggere"
capita abbastanza spesso, specie in ambito lavorativo, che vi siano
alcuni messaggi molto "pesanti" per via degli allegati: il conto,
insomma, non è irreale.

Un'impresa con 100 dipendenti che inviano in media 33 messaggi di
posta cadauno al giorno, per 220 giorni all'anno (la durata di un anno
lavorativo), produrrebbe quindi all'incirca 13,6 tonnellate di
anidride carbonica, equivalenti a 13 viaggi andata e ritorno
Parigi-New York.

Dato che, secondo le stime degli analisti di Radicati Group, nel mondo
ogni giorno si scambiano oltre 190 miliardi di email, la posta
elettronica sembra dover diventare il nuovo nemico numero uno
dell'ambiente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con
Zeus News ti consigliamo diiscriverti alla Newsletter gratuita.
Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui
sotto, inserire uncommento (anche anonimo) sotto o segnalare un
refuso.

Nessun commento: