15 set 2014

Pensieri...

Come replica a chi obietta: Google sarà anche "l'impero del non fare del male", ma la Cina e la Russia non sono di certo dei campioni della libertà della Rete
«La Cina è stata la prima nazione a censurare WikiLeaks: è successo nel 2007. E' una nazione politicizzata ed è spaventata da quello che il suo popolo pensa. Ma in un certo senso,questa è la visione ottimistica, perché la Cina crede che ciò che pensa il suo popolo è importante e, invece, in molte nazioni occidentali la libertà di parola è il risultato del fatto che quello che la gente pensa non conta nulla: le élite dominanti non hanno bisogno di essere preoccupate di quello che il popolo pensa perché un cambiamento nella politica non andrà in nessun modo a cambiare il fatto che quelle élite possiedano o meno le loro aziende. I problemi con la Cina e la Russia sono completamente interni».

Nessun commento: