15 lug 2014

Microsoft prepara la più grande ristrutturazione: sul piatto almeno 6mila posti di lavoro

Il colosso dei software ha assorbito i 30mila dipendenti della
divisione cellulari di Nokia e si prepara a eliminare le figure che si
sovrappongono. Forbici anche sugli ingegneri, con una nuova divisione
dei compiti, e sul marketing: a rischio il team di supporto dell'Xbox

MILANO - L'azienda Usa dei software Microsoft starebbe per avviare la
sua maggiore ristrutturazione interna, almeno degli ultimi cinque
anni, nel tentativo di snellire la struttura per assorbire al meglio i
cellulari di Nokia Oyj. La riduzione del personale, che potrebbe
essere svelata già in settimana, dovrebbe riguardare quelle aree di
Nokia e Microsoft che prevedono una sovrapposizione di ruoli e
funzioni, ma anche nel marketing e nell'ingegneria, ha spiegato una
fonte qualificata all'agenzia americana Bloomberg. La ristrutturazione
potrebbe anche finire col diventare la maggiore della storia del
colosso dei software, perando così i 5.800 posti di lavoro sui quali
mise le mani nel 2009: a quel tempo tagliò il 5% della sua forza
lavoro, una cosa mai vista nell'azienda che fino a quel momento aveva
solo fatto piccoli aggiustamenti agli organici.

Il piano verrebbe ufficializzato a stretto giro dalla prima vera
dichiarazione programmatica del ceo Satya Nadella, che ha rimpiazzato
dallo scorso febbraio Steve Ballmer. Il nuovo leader dell'azienda ha
posto enfasi sulla necessità di espandersi nei dispositivi mobili, nel
cloud-computing e nei software legati all'efficienza aziendale. Alcuni
dei tagli, spiegano ancora le fonti di Bloomberg, potrebbero
riguardare il marketing ed in particolare il team globale che si
occupa della consolle Xbox, che in Europa è di sede a Reading, nel
Regno Unito.

All'inizio di giugno Microsoft dichiarava un organico di 127.104
impiegati, dopo aver acquisito 30mila dipendenti

della divisione dei cellulari di Nokia. Quando fu annunciata
l'acquisizione - nello scorso settembre - Microsoft specificò che si
sarebbe aspettata 600 milioni di risparmi annui, da raggiungere nel
giro di un anno e mezzo. E' evidente che questi minori costi devono
essere legati anche alla sforbiciata al personale, soprattutto in
quelle aree dove si sovrappongono le funzioni, hanno aggiunto le fonti
di Bloomberg. Nel segmento degli ingegneri, invece, Nadella vorrebbe
rompere la tradizionale divisione tra program managers, sviluppatori e
tester per arrivare ad avere una organizzazione del lavoro più
compatibile con i metodi cloud di sviluppo dei software: per questo
sviluppatori e tester sarebbero una figura sovrapponibile, dalla quale
verrebbero separati gli ingegneri che operano in una seconda fase
sulla riparazione dei bug che via via emergono.

Microsoft non sarebbe l'unica a prendere la via dei tagli per cercare
di invertire rotta. Hp a maggio ha annunciato tagli al personale, per
ben 16mila dipendenti, dopo aver riportato l'11esimo trimestre
consecutivo di risultati in cal

Nessun commento: