28 mag 2014

Snowden: "Io addestrato come una spia, non chiamatemi tecnico di basso livello"

In un'intervista rilasciata a NBC Nightly News, l'informatico che ha
diffuso migliaia di informazioni riservate del Nsa rivendica la sua
formazione: "Ho lavorato per la Cia e sotto copertura all'estero con
nomi diversi dal mio"
WASHINGTON - "Sono stato addestrato come una spia e ho lavorato
all'estero sotto copertura e con nomi diversi dal mio". Edward
Snowden, l'informatico che ha diffuso le informazioni riservate del
Nsa, dando vita aldatagate, in un'intervista rilasciata a Mosca a NBC
Nightly Newsrivendica le sue competenze all'interno delle agenzie
governative statunitensi. E respinge la definizione di analista di
basso livello: "Beh, non è un segreto che gli Usa tendano ad ottenere
più informazioni dai computer che dalle persone", ha detto a Brian
Williams. "Sono stato addestrato come spia nel senso tradizionale
della parola che ho vissuto e lavorato sotto copertura all'estero -
fingendo di svolgere un lavoro che non era il mio - e con un altro
nome", prosegue nell'intervista che sarà trasmessa oggi.

"Ho lavorato per la Cia e l'Nsa e come docente all'Accademia del
controspionaggio, dove ho sviluppato programmi per proteggere le
nostre informazioni e i nostri cittadini nelle zone più pericolose del
Pianeta", prosegie Snowden, che si trova a Mosca come rifuggiato
politico.

"Così - aggiunge - quando dicono che sono un amministratore di sistemi
di basso livello, non capisco cosa intendano e trovo questa
definizione un po' fuorviante". L'ex conctractor è accusato in America
di spionaggio e furto di documenti appartenenti allo Stato. Le sue
rivelazioni hanno messo in forte imbarazzo il governo degli Stati
Uniti. La vicenda ha provocato negli Usa un acceso dibattito in merito
all'uso e alle limitazioni di questo tipo di programmi.

Nessun commento: