02 apr 2014

Liceale modello preso da tutti gli otto migliori college Usa Kwasi Enin, studente nero di Long Island, accettato da tutte le Ivy League. Ora la scelta, che dipenderà dalle borse di studi. Da grande? Farà il medico

Otto domande, puntando in alto, con il sogno non confessato di essere
chiamato da almeno uno dei blasonatissimi college dell'Ivy League
americana. Ma Kwasi Enin ha fatto bingo: otto su otto gli hanno
risposto che, sì, sono pronti ad aprire le loro porte ai suoi sogni.
Studente modello di Long Island, New York, Kwasi, 17 anni, che
frequenta l'ultimo anno alla William Floyd High School di Mastic ha
passato tutti i test con numeri da record (2250 punti su 2400
all'esame Sat), inanellando un 99% di risposte esatte.

<<Leader>>

Afroamericano, figlio di un'infermiera immigrata dal Ghana, il ragazzo
che vuole diventare medico (<<cardiologo, o neurologo>>, dice, perché
<<un dottore è un leader della comunità in cui vive, qualcuno a cui la
gente si rivolge quando ha bisogno di aiuto>>), ha avuto il via libera
alla Brown, alla Columbia, a Cornell, Dartmouth, Harvard, Princeton, a
Yale e alla University of Pennsylvania. College con tassi di
ammissione medi del 9%, passando da Harvard che accetta al massimo 5
studenti ogni 100 application, a Cornell che ne ammette 14 su cento.

La scelta

La sua è una famiglia di grandi studiosi: sia gli zii che i cugini
hanno frequentato atenei blasonati. Nessuno, però, aveva centrato
l'impresa di essere preso in considerazione da tutte le più
autorevoli. <<Non ho mai visto niente di simile - ha commentato Nancy
Winkler, la consulente scolastica del ragazzo - Sarà sicuramente un
leader, qualsiasi cosa scelga>>. E la scelta, ora, è davvero difficile.
Ma Kwasi ha fatto sapere che deciderà dove andare sulla base delle
proposte di borse di studio che riceverà da ogni università.

Nessun commento: