21 gen 2014

Esplora il significato del termine: IN GRAN BRETAGNA MOLTI STANNO A CASA DAL LAVORO «Blue monday», è il giorno più triste dell’anno Uno psicologo inglese ha messo a punto un’equazione secondo cui il terzo lunedì di gennaio è la giornata più deprimente Neuroscienze 37 Salute 94 NASCONDI Tutto va storto e in più è lunedì? Nulla di strano, stiamo infatti attraversando (speriamo indenni) il terribile «blue monday», il giorno più triste dell’anno. Lo dice un’equazione matematica - messa a punto una decina d’anni fa da uno psicologo inglese, Cliff Arnall -, che misura parametri come meteo, debiti accumulati per i regali di Natale, calo di motivazione e crescente necessità di darsi da fare. Dunque il terzo lunedì di gennaio è il giorno in cui ci sentiamo più tristi, demotivati, affaticati, senza prospettive. I CONSIGLI - Se la cosa può far sorridere, in Gran Bretagna la questione viene presa molto sul serio, tanto che nel «blue monday» aumenta il numero di astensioni dal lavoro e molte asso


Uno psicologo inglese ha messo a punto un'equazione secondo cui il terzo lunedì di gennaio è la giornata più deprimente

Tutto va storto e in più è lunedì? Nulla di strano, stiamo infatti attraversando (speriamo indenni) il terribile «blue monday», il giorno più triste dell'anno. Lo dice un'equazione matematica - messa a punto una decina d'anni fa da uno psicologo inglese, Cliff Arnall -, che misura parametri come meteo, debiti accumulati per i regali di Natale, calo di motivazione e crescente necessità di darsi da fare. Dunque il terzo lunedì di gennaio è il giorno in cui ci sentiamo più tristi, demotivati, affaticati, senza prospettive.

I CONSIGLI - Se la cosa può far sorridere, in Gran Bretagna la questione viene presa molto sul serio, tanto che nel «blue monday» aumenta il numero di astensioni dal lavoro e molte associazioni, come la Mental Health Foundation, offrono consigli su come superare il lunedì più deprimente dell'anno. Qualche esempio? Vestirsi con colori brillanti (anche in ufficio), fare esercizio fisico, mangiare bene, essere socievoli e praticare lamindfulness (consapevolezza di sé).

Nessun commento: