27 mar 2013

Obama sceglie Julia Pierson come capo della sicurezza presidenziale

NEW YORK - Una donna, per la prima volta, avrà l'incarico di garantire
la sicurezza del presidente americano. Barack Obama ha scelto Julia
Pierson per la missione di responsabile dei servizi segreti, il corpo
d'elite al quale è assegnata la protezione dei presidenti e delle loro
famiglie.

Pierson è una veterana dello U.S. Secret Service: oggi è capo di staff
dell'agenzia e lavora presso la divisione da ormai trent'anni, a
partire da esperienze sul campo nelle sedi di Miami e Orlando. La sua
carrriera era cominciata nelle fila della polizia.
Il neodirettore dei servizi segreti eredita uno speciale corpo di
agenti dipinto eroicamente in numerosi film ma di recente finito al
centro di dure polemiche e scandali che hanno danneggiato la sua
immagine. In Colombia, durante un viaggio di Obama per partecipare
l'anno scorso al Summit delle Americhe, i servizi statunitensi
rimasero invischiati in una vicenda di prostituzione. Otto agenti, al
termine di un'inchiesta che vide anche audizioni parlamentari, furono
rimossi.

Il personale ora agli ordini della Piearson, accanto alla sicurezza
presidenziale, ha mandato di proteggere dignitari esteri in visita, di
sorvegliare siti ed eventi di importanza nazionale e di indagare sul
sistema finanziario, combattendo truffe a contraffazione di denaro.
Quest'ultima, anzi, era il compito originale dell'agenzia, soltanto in
seguito ampliato. Lo U.S Secret Service dispone oggi di oltre 150
uffici sparsi per il Paese per il mondo.

«Julia ha sempre esemplificato lo spirito e dedizione che gli uomini e
le donne del servizio segreto dimostrano ogni giorno», ha dichiarato
Obama nell'annunciare la nomina senza precedenti. «È etremamente
qualificata per guidare l'agenzia che non solo protegge gli americani
durante grandi eventi e dà sicurezza al nostro sistema finanziario, ma
protegge anche i nostri leader e le loro famiglie compresa la mia», ha
continuato. Pierson riporterà a un'altra donna, il ministro della
Homeland Security, la Sicurezza nazionale, Janet Napolitano,
confermata nel suo incarico.

Nessun commento: