11 feb 2013

Pdl assente ai Patti Lateranensi: ultimo strappo con la Chiesa


Né Alfano né Berlusconi parteciperanno al ricevimento di domani. Da Bertone-Bagnasco stop a Silvio: l'asse tra Segreteria di Stato e Cei vede favorevole anche l'Appartamento papale. Ma Ruini e i conservatori: centrodestra male minore di CLAUDIO TITO

Pdl assente ai Patti Lateranensi:  ultimo strappo con la Chiesa Il cardinale Tarcisio Bertone 

L'ULTIMO strappo tra i vertici della Chiesa italiana e il Pdl si è consumato proprio in queste ore. Con uno sgarbo che Segreteria di Stato e presidenza della Cei considerano poco digeribile. Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, infatti, dopo aver disertato il concerto con il Papa, non prenderà parte nemmeno al tradizionale ricevimento che celebra l'anniversario dei Patti Lateranensi. Ci sarà Mario Monti, in qualità di presidente del consiglio, e il leader Udc, Pier Ferdinando Casini. Pierluigi Bersani, invece, presente al concerto con Benedetto XVI ha fatto sapere per tempo di non poter partecipare all'appuntamento.

A meno di un cambio di programma dell'ultima ora da parte di Alfano (che comunque verrebbe considerato tardivo dal punto di vista dei rapporti "politici"), domani pomeriggio nella sede dell'Ambasciata italiana presso la Santa Sede non ci sarà quindi nessuno dei "big" del Pdl. Non essendo previsto neanche Silvio Berlusconi. Non mancherà l'"ambasciatore" del Cavaliere, Gianni Letta, ma si tratta comunque di una lesione nei contatti tra Chiesa e centrodestra mai così evidente (...)

Nessun commento: