08 ott 2012

L'EX IGIENISTA DENTALE DEL PREMIER Minetti: «Dimissioni? Se me le chiede Alfano se può parlare»



E spiega: «Non nego che è una cosa a cui penso». Ma si interroga: «Cosa ho fatto di male?»

Nicole Minetti, durante l'intervista a Canale 5
Dimissioni? «Non nego che è una cosa a cui penso», ma «se ci sono motivazioni valide» da parte del partito. Così Nicole Minetti in un'intervista su Canale 5. Dai vertici del Pdl, ha aggiunto di persona «a me non l'ha mai chiesto nessuno» di dimettermi ma «se Alfano lo chiederà a me personalmente sarebbe una cosa di cui si può parlare»

«Se me lo chiede Alfano è una cosa di cui si può parlare...»


PERCHÈ DIMETTERMI? - La Minetti ha anche rivelato di ricevere «telefonate di persone che vogliono sapere se mi dimetto, ma non dai diretti interessati. Io non ho ricevuto richieste vis a vis di dimettermi. Alfano? Ha risposto a una domanda in televisione, non argomentando peraltro la risposta». La consigliera regionale del Pdl in Lombardia non ha detto chiaramente che cosa deciderà di fare nelle prossime settimane, ma ha spiegato quale sarà il suo atteggiamento. «Nel momento in cui mi venisse chiesto un passo indietro - ha detto Minetti - lo prenderei in considerazione e non poco». Ma ha anche aggiunto: «Mi chiedo: perchè dovrei dimettermi? Che cosa ho fatto di male?».


VOGLIA DI FARE - Quindi ha parlato di giovani e politica che a suo parere «deve rispecchiare tutta la società, quindi e non deve essere di persone solo preparatissime». «Io - ha aggiunto- nasco come una giovane che si è sempre interessata di politica fin da ragazza, ero una militante nella mia città, Rimini». E alla domanda se si merita il posto al Pirellone ha replicato sicura: «Assolutamente sì, perchè sono una giovane con tanta voglia di fare». Quanto alle polemiche sui costi della politica, la consigliera del Pdl ha spiegato di guadagnare «intorno agli 8.500 euro» e che potrebbe vivere anche con la metà: «L'ho fatto in passato e lo rifarei».

Nessun commento: