02 ott 2012

Dal governo greco soldi per un circuito di F1


Nonostante la crisi, Atene sblocca 30 milioni di euro

Lo studio per il nuovo circuito grecoLo studio per il nuovo circuito greco
MILANO- C'è la troika a fare le pulci ai conti pubblici, ci sono i tedeschi sul piede di guerra quando si parla di nuovi aiuti, ci sono misure d'austerità senza precedenti, ma ad Atene riescono «sbloccare» 29 milioni di euro per realizzare un modernissimo autodromo. Che in futuro potrebbe anche essere utilizzata dalla Formula 1. Chissà quando, visto che ci vorrebbe davvero del coraggio per promuovere oggi un Gp in un paese stremato dai tagli.

ADATTO A TUTTE LE GARE-Dal ministero dello Sviluppo Economico locale è arrivato il via libera all'impiego dei fondi che saranno utilizzati per «costruire un circuito all'avanguardia dove si potranno disputare gare di campionati mondiali di motociclismo, di F1 e di altre serie» recita uno scarno comunicato riportato dalla stampa. L'impianto nascerà a Xalandritsa, vicino al porto di Patrasso: il costo totale dell'operazione -per la maggior parte a carico di privati- è di 96 milioni di euro.

Nessun commento: