21 mag 2012

Sushi, discoteche e palestra di lusso Le serate del pm con la Minetti


Il sostituto è nipote dell'ex procuratore generale della Cassazione Il Caso è finito al Csm

Nicole Minetti in una recente deposizione in Tribunale (Fotogramma) Nicole Minetti in una recente deposizione in Tribunale (Fotogramma)
MILANO - Dunque per cominciare, presupponendo che davvero si tratti d'amore, non sarebbe un amore galeotto anche se lui, di mestiere, insegue reati e cattivoni in quanto pubblico ministero: li avrebbero visti, esisterebbe più di un testimone. 
Sarebbe, questo sì, un amore invidiato, considerate la sua bellezza, le sue forme, ma prim'ancora, per una volta tanto scrivetelo, sbuffano gli amici, la sua travolgente personalità, la sua prorompente simpatia.

IL MAGISTRATO - Certamente però, visti così, il magistrato e la soubrette, laddove Ferdinando Esposito esercita nella stessa Procura che giudica Nicole Minetti, ecco, insieme formerebbero una coppia che tira. E che, come si dice in questi casi, fa notizia. Esposito rischia di finire sott'inchiesta disciplinare, il suo caso è finito al Consiglio superiore della magistratura, dai vertici della Procura era partito un esposto. Insomma, una cosa seria.

NICOLE MINETTI - La signora Minetti, classe 1985, la conoscete già. L'ultimo suo aggiornamento pubblico è datato 11 maggio scorso, quando, al processo Ruby, nel dibattimento che evocava le serate di burlesque e le buste di denaro donate dal Cavaliere, disse decisa di non provar vergogna o imbarazzo. Non che si sia fermata lì, all'apparizione in Tribunale, nel senso che la sua vita privata è stata alquanto movimentata. Del resto di rado la sera mangia a casa - avviso ai suoi ultrà, è pazza del sushi e s'è appena innamorata di Finger's Garden, di proprietà del calciatore Seedorf - e, fra i compagni di tavolo, pare in un tête-à-tête, avrebbe avuto come dirimpettaio il dottor Esposito.

L'INCONTRO - Sulla quarantina, lungagnone, nipote e figlio d'arte, nell'ordine di un procuratore generale e di un giudice, il pm si occupa nella vita professionale di anti-contraffazione e malefatte del mondo dei locali (norme di sicurezza, licenze, il rispetto della capienza), locali che il pm avrebbe fama di frequentare con assiduità. Discoteca Hollywood in testa, e non da cliente bensì, addirittura, da ospite d'onore. Illazioni, cattiverie, vili attacchi personali magari alimentati da invidia e gelosie? Il diretto interessato, giurano dai corridoi della Procura, ha un'altissima considerazione di se stesso, il che non è un reato. Eppure ancora echeggia, con malcelato fastidio, il suo debutto, che in un posto così antico e storico ovviamente segna (e sega) una persona per la carriera: «Buongiorno, io sono il nipote del procuratore Esposito».

LA PALESTRA - La donna tutta d'un pezzo e l'uomo che non deve chiedere: sarà amore? I conoscenti della signora Minetti raccontano che, punto primo, non è tormentata da sofferenze sentimentali; punto secondo, è piuttosto concentrata sull'organizzazione delle vacanze, che dovrebbero tenere come base di partenza l'adorata Formentera; punto terzo, allo stato non avrebbe preso alcuna sbandata per Ferdinando Esposito. E allora? Allora casualmente entrambi sono iscritti alla stessa palestra, la Downtown di piazza Diaz, all'ombra della Terrazza Martini. Fuori son parcheggiati gli scooteroni TMax, che qua a Milano associano alla categoria umana degli sboroni , i gradassi. Un piccoletto sudamericano e una signorotta dell'est, muti come tombe, addetti alle pulizie, passano e ripassano con lo straccio la vetrata d'ingresso, all'infinito. Dentro, la hall si apre a terrazza sull'area degli attrezzi. Vengono 660 euro più 50 di tasse per l'abbonamento di sei mesi; non c'è la piscina però esiste un piano all'aperto per prendere il sole. I presunti innamorati avranno condiviso un drink in costume? Ma poi, onestamente, anche se fosse, a chi frega? Macché. Ripetono dall'entourage: Nicole ha la coda, di ammiratori e corteggiatori, è un personaggio pubblico, fa audience, tendenza.

IL DUBBIO - Ora, bisogna ripeterlo, certezza che il dottor Esposito sia una fiamma, l'attuale fiamma di Nicole Minetti, non ne esiste. Ma qualche dubbio sulle aspirazioni del pm a diventar un vip, potrebbe avanzare. Sempre che, alla fine, non sia soltanto fango e le sue frequentazioni non siano state utilizzate e/o pilotate. Misteri. Ma cosa volete, i libri «gialli» son pieni di storie d'amore, di uomini della legge, di trappole, di sorprese, di femmine fatali. 

Nessun commento: