17 mag 2012

Rischio panico in Spagna: in Borsa Bankia precipita del 30%. È corsa agli sportelli, ritirato più di un miliardo

È rischio panico per Bankia, uno dei principali istituti di credito spagnoli: l'ingresso del governo in qualitá di azionista, deciso la scorsa settimana, non ha rassicurato i mercati, e - nello scenario complessivo di tensioni in tutta Europa - il titolo è crollato oggi fino al 30% a quota 1,187 euro, con una perdita di capitalizzazione che negli ultimi 10 giorni ha toccato i 2,4 miliardi di euro.

Ma, come rivela il quotidiano "El Mundo", l'elemento più inquietante è dato dalla corsa agli sportelli dei clienti di Bankia che negli ultimi giorni, hanno ritirato più di un miliardo di euro agli sportelli.

Nonostante il crollo in Borsa la Consob spagnola non ha deciso di sospendere la negoziazione del titolo di Bankia, osservando come tale misura si applichi solo «quando non ci sono abbastanza informazioni di rilievo» su un certo titolo, e questo non è il caso dell'istituto nazionalizzato.

Nessun commento: