24 mag 2012

Facebook pronto a lasciare il Nasdaq? Per rilanciare la quotazione Zuckerberg chiede l'amicizia al Nyse

l matrimonio tra Facebook è il Nasdaq è durato solo cinque giorni? Secondo indiscrezioni raccolte dalla Reuters, i vertici del social network sono entrati in contatto con il Nyse (che, a differenza del Nasdaq, specializzato in tiroli della new economy, tratta tutti i tipi di società). L'obiettivo della trattativa sarebbe quello di passare la quotazione del titolo proprio sul Nyse.

Primi contatti con il Nyse 
Rappresentanti del Nyse - che avrebbero già fatto una proposta a Facebook - per ora non hanno commentato la notizia. Così come i portavoce di Facebook.

L'incidente al debutto sul Nasdaq 
Alla base della decisione potrebbe esserci non solo il corteggiamento da parte del Nyse - che avrebbe tutto l'interesse ad accreditarsi un cliente come Facebook - ma anche i problemi denunciati da Facebook - e ammessi dal Nasdaq - sulla piattaforma teconolgica. Problemi che hanno causato un ritardo del debutto in borsa di quasi un'ora.

Delusi dalla quotazione? 
Infine, la notizia fa trapelare un certo nervosismo da parte di Facebook, la cui quotazione non si è certo rivelata all'altezza delle aspettative. Oggi l titolo Facebook ha chiuso in rialzo rispetto a ieri (+3,23%), a 32 dollari per azione. Un prezzo già piuttosto lontano dai 38 dollari fissati per l'Ipo (segui il titolo). In molti si chiedono, oggi, quanto vale veramente Facebook.

Facebook nega irregolarità 
Intanto Facebook respinge le accuse mosse in diverse azioni legali avviate sulle modalità del suo debutto in borsa ed in particolare su presunte irregolarità nelle comunicazioni agli investitori. 
«Siamo convinti - ha detto un portavoce del social network - che le azioni legali siano senza fondamento e ci difenderemo vigorosamente». 
Facebook ha debuttato in borsa venerdì scorso con il secondo più grande collocamento di sempre, pari a 16 miliardi di dollari, ma nei giorni successivi le azioni sono scese del 18%.

Nessun commento: