06 apr 2012

Monti in versione fumetto è su Spider Man

IL PREMIER ACCANTO A OBAMA E MERKEL CONTRO UN'EMERGENZA AMBIENTALE GLOBALE

Dopo la copertina di "Time" il presidente del Consiglio compare nelle storie Usa dell'Uomo Ragno. Il precedente di Prodi

Monti con Obama e Merkel combatte il riscaldamento globaleMonti con Obama e Merkel combatte il riscaldamento globale
MILANO - Dopo la copertina dell'edizione internazionale di Time Magazine, Mario Monti approda sulle pagine di uno dei fumetti di punta della Marvel, "Amazing Spider-Man". La storia, intitolata «Ends of the Earth», compare nel numero 683, uscito mercoledì, e più che di austerity, manovre economiche e riforma del mercato del lavoro parla di un'emergenza ambientale globale - e dell'inganno ordito dall'arci-nemico dell'Uomo Ragno, il malvagio Otto Octavius, meglio conosciuto come Doctor Octopus.

Monti-fumetto su Spider ManMonti-fumetto su Spider Man    Monti-fumetto su Spider Man    Monti-fumetto su Spider Man    Monti-fumetto su Spider Man    Monti-fumetto su Spider Man

LA TRAMA - La trama segue uno degli schemi classici del fumetto d'azione: lo "scienziato pazzo" sostiene di aver sviluppato una tecnologia per "riparare il buco nell'ozono" e chiede l'aiuto di tutte le nazioni del mondo per mettere in piedi il network di satelliti necessario. In cambio, ovviamente, vuole soltanto «essere ricordato in eterno come il salvatore dell'umanità». Ma Spider-Man teme che l'obiettivo del Doctor Octopus sia invece l'opposto, distruggere per sempre lo strato di ozono. Alcune tavole dopo, i leader mondiali si riuniscono in un G8 di emergenza a Palazzo Senatorio, sede del Comune di Roma. Il premier italiano è raffigurato a fianco di Angela Merkel e Barack Obama. Mentre Al Gore prende la parola, arrivano l'Uomo Ragno, il supereroe yankee Captain America ed il guerriero Thor, decisi a scongiurare l'inganno. Nella tavola successiva, Monti ed i colleghi osservano sbigottiti la sbrigativa replica di Spider-Man al discorso di Gore: un destro in pieno volto. Dietro la presenza di Monti nelle tavole di Spider-Man, così come dietro la location "romana", c'è lo zampino del disegnatore della Marvel Stefano Caselli. Ma non è la prima volta che un politico italiano spunta tra le pagine di un fumetto: nel 2002 toccò a Romano Prodi, allora presidente della Commissione Europea, che si trovò a tu per tu con i supereroi mutanti di Uncanny X-Men. Tra gli incontri dell'Uomo Ragno in ambito politico c'è anche Obama, che comparve nel fumetto subito dopo la propria elezione.

Nessun commento: