26 apr 2012

Montezemolo, missione nella Silicon Valley

Luca Montezemolo ha visitato ieri la Silicon Valley, sede di molte delle aziende americane ad alta tecnologia, dove ha incontrato Tim Cook (il capo della Apple dopo la scomparsa di Steve Jobs) e poi ha parlato a più di 600 studenti della Standford University, stipati nell'auditorium dell'università che più di ogni altra ha accompagnato la rivoluzione tecnologica di questi anni. Infine ha incontrato i vertici di Google, creata da due ragazzi a metà degli Anni 90 e oggi multinazionale del web.

«Non sono qui a vendere macchine - ha detto Montezemolo a Stanford - ma a comunicare un sogno». Il presidente della Ferrari e leader di Italia Futura era stato invitato a tenere un discorso nell'ambito del ciclo delle conferenze «View from the top» (lo sguardo da chi è in cima). Facendo in parte eco a un famoso discorso di Steve Jobs, Montezemolo ha esortato i giovani a seguire le proprie passioni: «Siate creativi, seguite i vostri obiettivi, usate le tecnologie, dominate l'innovazione, ma non dipendete mai dalle macchine, siate piloti della vostra vita, non smarrite mai per strada la curiosità per ciò che vi circonda».

Dopo l'incontro con Tim Cook, Montezemolo ha detto che «Apple e Ferrari sono legati dallastessapassione,dallostesso amore verso il prodotto, e dall'attenzione maniacale per tutti i dettagli, per la tecnologia, ma anche per il design».

Nessun commento: