02 apr 2012

Da star del gossip a genio visionario Ahston Kutcher interpreterà Steve Jobs


L'ex marito di Demi Moore, principe indiscusso di tabloid e cronache rosa nonché twitter-divo della prima ora, interpreterà il fondatore di Apple in uno dei due biopic in programma a Hollywood. La somiglianza fisica c'è: quanto al carisma, bisognerà aspettare di vederlo sullo schermo...

Da star del gossip a genio visionario Ahston Kutcher interpreterà Steve JobsPUO' il protagonista di tante commedie romantiche e demenziali, l'ex toyboy marito di Demi Moore, il campione indiscusso del gossip planetario, il re delle Twitter-star, l'attore dall'aspetto un po' sciroccato che sprizza e allegria da tutti i pori, incarnare uno dei pochi, veri guru della nostra epoca? Evidentemente, può. Visto che proprio lui, Ashton Kutcher, è stato scelto per interpretare Steve Jobs sul grande schermo, in uno dei due biopic sulla vita e le azioni del creatore della Apple (scomparso lo scorso giugno) che Hollywood sta per sfornare.

IMMAGINI: GLI STEVE JOBS DELLO SCHERMO 1

SPECIALE: LA SCOMPARSA DI STEVE JOBS 2

A riportare la notizia è una fonte autorevole: il magazineVariety. La pellicola, indipendente, si intitola - semplicemente - Jobs, è scritta da Matt Whiteley e diretta da Joshua Michael Stern. Racconta la vita di un personaggio così amato concentrandosi sul periodo della giovinezza, quando visse una fase hippie, prima di diventare uno dei maggiori innovatori e visionari del Ventunesimo secolo. Il che rende la scelta di puntare su Kutcher comprensibile.

E non è l'unico biopic in programmazione. C'è ne èanche un altro, prodotto dalla major Sony Pictures, e tratto dal libro-biografia ufficiale di Walter Isaacson. Ancora non si sa nulla di certo sul cast, ma qualche mese fa girò il nome di George Clooney tra i papabili. Questa coincidenza dimostra comunque una curiosa legge hollywoodiana, la tendenza a realizzare film su vite celebri a coppie: dai due Truman Capote di qualche anno fa alle attuali due Linda Lovelace (la pornodiva di Gola profonda), attualmente in lavorazione, e interpretate rispettivamente da Amanda Seyfried e Malin Akerman. 

Tornando a Jobs, va detto che non è la prima volta che il supermanager Apple viene portato sullo schermo: quando era ancora in vita, è stato interpretato ad esempio da Noah Wyle (il dottor Carter della serie E.R) nel tv-movie I pirati di Silicon Valley, dove c'era anche Bill Gates (Anthony Michael Hall); ed è apparso, versione cartoon, sia nei Simpson (col nome di Steve Mobs) che in South Park

Ma adesso sotto i riflettori c'è scelta di Ashton. Un uomo  che - almeno a guardare la sua immagine pubblica, che inonda tabloid e siti di mezzo mondo - sembra avere un temperamento diverso da quello del guru delle tecnologie. Anche il tipo di film in cui si è cimentato finora non aiuta a capire quanto potrà essere credibile, visto che si tratta di commedie, nella stragrande maggioranza: dal recente Capodanno a New York a Notte brava a Las Vegas. Stesso discorso in tv, dove ha preso il posto di Charlie Sheen nella serieDue uomini e mezzo.  E se fisicamente - soprattutto pensando al Jobs ancora giovane - una grande somiglianza in effetti c'è, se una certa aria allegra del periodo giovanile pure, Kutcher condivide col personaggio che dovrà interpretare anche l'entusiasmo per le nuove forme di comunicazione digitale. E' stato lui, ad esempio, la prima, vera Twitter-star planetaria: ha debuttato nel 2009 - tra i primi, nel mondo delle supercelebrità hollywoodiane - inondando il social netwotrk di post e di foto su se stesso e sulla sua allora moglie Demi Moore. Conquistando milioni di follower. Prima dei tradimenti finiti in tempo reale sui siti di gossip in mezzo mondo 3, della separazione, della scelta di rinunciare all'account dopo un'ennesima gaffe (aveva difeso un insegnante sospettato di pedofilia).

Adesso, però, arriva questa occasione professionale sicuramente di alto livello. Una scelta, quella dell'attore trentaquattrenne, destinata  a dividere. Anche se sottovalutare per partito preso Ahston, solo per la sua onnipresenza gossippara, sarebbe comunque un errore. E poi, sul piano dei casting discutibili, c'è sicuramente di peggio: se sarà Lindsay Lohan a portare sullo schermo il carisma inarrivabile di Liz Taylor, Kucther come Jobs in fondo va più che bene.

(02 aprile 2012)© RIPRODUZIONE RISERVATA


Nessun commento: