15 apr 2012

Amazon a caccia dei "vecchi" Cd soldi in cambio del valore affettivo


Il sito di Jeff Bezos si prepara a lanciare un servizio di recupero di compact disc, offrendo credito da spendere nel negozio online. Ogni disco potrebbe valere fino a 3 dollari, ma il materiale dovrà essere di buona qualità

QUALCUNO li ama ancora, i Compact Disc. Qualcun altro però ha chiuso la storia d'amore da tempo. E forse non è il caso di lasciare tanta musica a prendere polvere quando c'è chi la accoglierebbe volentieri. Jeff Bezos, numero uno di Amazon, ha pensato di estendere le possibilità che il sito già offre per i libri, l'elettronica e i videogiochi anche ai Cd: si potranno inviare ad Amazon e ricevere in cambio credito da spendere sul sito. Amazon poi venderà i dischi abbandonati a chi li vuole ancora. E un mercato ci deve essere, se si muove il più grande negozio di libri e musica del web. Ma forse non è proprio così.

L'iniziativa non è ancora partita e per ora è relativa al mercato americano, ma funzionerà come già accade con gli altri prodotti: l'utente riceverà un'affrancatura per spedire i materiali, che una volta arrivati verranno valutati qualitativamente da Amazon, che deciderà quanto pagare. Secondo alcuni addetti ai lavori, un Cd in buono stato potrebbe valere anche 3 dollari di credito. Altri meno, e di certo i dischi graffiati e inascoltabili non verranno accettati, come quelli senza copertina o custodia. Naturalmente è possibile trasferire il contenuto sul computer prima di spedire il disco, per mantenere ciò che davvero conta, la musica. Gli appassionati di ciò che accompagna un Cd, libretto, artwork e quanto altro, probabilmente non avranno il problema di separarsi dalla confezione perché semplicemente non venderanno la loro 

Nessun commento: