27 gen 2012

Sanremo, accordo raggiunto Celentano sarà al Festival


Intesa su tutti i punti fra la Rai e l'artista sulla sua partecipazione alla manifestazione dopo le polemiche dei giorni scorsi. Niente spot durante la prima performance, sì nelle successive ma solo se superano i 25 minuti. Trecentomila euro a puntata per un massimo cumulabile di 750mila. Intanto arriva Federica Pellegrini: sarà la madrina di una delle serate

ROMA - L'accordo c'è, ed è stato raggiunto su tutti i punti.Much ado about nothing, insomma, dopo giorni di braccio di ferro 1, minacce, precisazioni, indignazioni. Adriano Celentano sarà al Festival di Sanremo (al via il 14 febbraio), quel che non gli andava a genio - in primis le interruzioni pubblicitarie - sarebbe stato superato, le parti avrebbero raggiunto anche un accordo sul cachet e pure quest'anno la Rai può stare tranquilla perché per almeno due serate di Festival si va lisci come l'olio. Intanto procedono i lavori di organizzazione della manifestazione, con nuovi nomi in arrivo e assestamenti. Ad esempio: fra gli ospiti ci sarà una "emozionata e onorata" Federica Pellegrini.

La querelle. "Con questo clima Adriano non può andare al Festival, al di là dei contratti ce l'aspetto emotivo, la vedo difficile ma deciderà lui" aveva commentato tre giorni fa Claudia Mori, moglie e portavoce dell'artista, in un'intervista a Repubblica, dopo il rimpallo di accuse fra Celentano e la Rai, cominciato con un messaggio sul sito del Clan 2 che puntata il dito contro il direttore generale di viale Mazzini, Lorenza Lei, dalla quale sarebbe partita l'indicazione di far fuori il cantante da Sanremo. Due le condizioni poste da Adriano per la partecipazione a Sanremo, aveva spiegato sempre la Mori, "non essere interrotto dagli spot e la libertà editoriale", quella stessa libertà, aveva aggiunto, che era stata garantita a Roberto Benigni per la sua partecipazione all'edizione 2011. 

AUDIO Intervista a Claudia Mori 3

Accordi e compenso. Poi, negli ultimi due giorni, si è capito che la situazione si era aggiustata e che ora dopo ora Celentano si avvicinava sempre di più al palco dell'Ariston. Oggi, la notizia dell'intesa sul contratto che, oltre ai punti già concordati da tempo come il compenso, recepisce l'accordo verbale raggiunto lunedì sera al telefono dal direttore delle Risorse Artistiche, Valerio Fiorespino, e l'avvocato del Clan sugli altri punti (massima libertà per il Molleggiato nel rispetto del Codice Etico e questione spot pubblicitari) e ha comportato solo minime limature dopo che mercoledì scorso il Clan ha inviato la bozza definitiva a viale Mazzini. Una firma che solleva dall'ansia l'organizzazione del festival in previsione della conferenza stampa ufficiale, il 31 gennaio a Sanremo: con il no di Celentano, o comunque con una situazione non del tutto chiara, sarebbe stato difficile da sopportare il fuoco di fila delle domande dei cronisti. Quanto al trattamento economico, il compenso - cifra peraltro già circolata nei giorni scorsi - si aggirerebbe sui 300.000 euro a puntata per un massimo cumulabile di 750.000 euro.

L'ostacolo-spot. Come già emerso nei giorni scorsi, l'ostacolo delle interruzioni pubblicitarie sarebbe stato superato separando la prima performance di Celentano da eventuali altri interventi nelle serate successive: il suo primo intervento all'Ariston viene considerato un evento eccezionale e pertanto non verrà interrotto da spot (come d'altronde accadde lo scorso anno per l'esegesi dell'Inno di Mameli da parte di Roberto Benigni); diverso sarà invece il discorso su eventuali interventi nelle serate successive, che verrebbero interrotti solo se superassero i tempi degli intervalli tra un break pubblicitario e l'altro. Tempi che comunque sono corposi, di circa 25 minuti.

La prima volta di Federica. "Sarà la mia prima volta a Sanremo. E sono onorata di questo invito. Mi emoziona molto l'idea di salire su quel palco che ho visto tante volte in tv". Così la campionessa olimpica di stile libero Federica Pellegrini parla della partecipazione al prossimo Festival in qualità di primadonna di una delle serate della kermesse. Impegnata in questi giorni in Arizona per gli allenamenti in vista delle Olimpiadi di Londra, spiega che "arrivare sul palco del Teatro Ariston mi metterà parecchia tensione ma direi che quella posso affrontarla perché mi sono abituata sul fronte sportivo...". Quanto al suo rapporto con la musica, "la amo e ne ascolto molta - dice - quindi guarderò con attenzione tutto il festival. Il mio preferito tra i big in gara? Non mi sembra carino riverarlo...".

Nessun commento: