28 ott 2011

Trovato il manichino di Berlusconi con le mani insanguinate

Era davanti alla libreria Rizzoli, aveva un cartello con la scritta «Brigate artistiche - Artentato»

Manichino di Silvio Berlusconi in Galleria (Fotogramma)
Manichino di Silvio Berlusconi in Galleria (Fotogramma)
MILANO - Silvio Berlusconi con le mani insanguinate accasciato in Galleria. Niente paura. Si tratta soltanto di un manichino che raffigura il presidente del Consiglio, ma con le mani dipinte di vernice rossa, proprio a ricordare del sangue, e tra le dita un volantino. È stato trovato mercoledì sera davanti alla libreria Rizzoli in Galleria Vittorio Emanuele. Sul collo aveva un cartello con la scritta «Brigate artistiche - Artentato». Il fantoccio, realizzato in cartone e polistirolo, aveva una maschera di carnevale raffigurante Berlusconi. Era stato messo in sacchetto nero della spazzatura e lasciato sdraiato davanti al negozio. «Ci stai dissanguando», «L'Italia non ce la fa più», «La colpa della crisi è tua», queste alcune delle accuse al premier che contiene il volantino con riferimento alla crisi economica.

LE INDAGINI - Dopo averlo trovato, la polizia locale ha immediatamente avvisato la Digos e ha acquisito le registrazioni delle telecamere dei negozi in Galleria. Valuta una connessione con il presidio di fronte a Palazzo Marino dei comitati «anti-sfratto» che al momento del blitz si era da poco concluso. Ora il fantoccio, costruito con cartone e polistirolo, si trova in piazza Beccaria al comando della polizia locale. Al termine delle indagini sarà distrutto.

Nessun commento: