01 ott 2011

Maroni: «Si proceda con il referendum»

PORCELLUM

Legge elettorale, il ministro: stupito dal numero di firme

Il ministro dell'Interno Roberto Maroni (Ansa)
Il ministro dell'Interno Roberto Maroni (Ansa)
MILANO - Un milione 210mile firme per chiedere il referendum sul sistema elettorale hanno meravigliato anche Roberto Maroni: «Sono rimasto impressionato dal numero di firme raccolte in così poco tempo: anche questo è un segnale forte, sono dell'opinione che vada ascoltato e che si debba procedere al referendum», ha detto il ministro dell'Interno, commentando il deposito delle firme in Cassazione per l'abolizione del Porcellum: «Non so se il Parlamento si mettera a riformare la legge elettorale, ma se lo fa - ha proseguito il ministro - dovr
 degli industriali per lo sviluppoebbe riformarla nel senso del referendum». E su Napolitano che aveva espresso parole durissime contro gli intenti secessionisti della Lega che di tanto in tanto riemergono: «Ciò che ha detto non incrina i nostri rapporti».

LE PENSIONI - Maroni è poi tornato sul tema delle misure per arginare la crisi economica: «Si può discutere in maniera intensa su tutto tranne che su un punto, l'abolizione delle pensioni di anzianità, che è il chiodo fisso di Confindustria ma è una cosa ideologica». Lo ha detto Roberto Maroni interpellato sulle richieste comunque «sacrosante»

Nessun commento: