28 ago 2011

Il principe arabo soffia il posto all'Eclipse di Abramovich


yacht

Qualche volta capita anche ai paperoni di vivere certi disagi. Ne sa qualcosa Roman Abramovich, che non ha trovato posto nel "Millionaire's Quay" di Cap d'Antibes. L'oligarca russo avrebbe voluto attraccare il suo yacht di lusso Eclipse nel famoso molo, ma quando è arrivato ha dovuto rinunciare all'idea, perché l'ultimo posto disponibile era stato appena guadagnato dal principe saudita Aziz al Saud.

Secondo il Dailymail, il punto d'attracco rimasto nel porto più grande d'Europa per i panfili privati non era abbastanza ampio per ospitare i due superyacht. In realtà un solo posto era in grado di accogliere sul piano dimensionale l'imbarcazione di Abramovich, ma era stato occupato poco prima dall'esemplare dell'altro miliardario.

Il ricco uomo d'affari di Saratov aveva chiesto tre anni fa all'amministrazione di Antibes di poter costruire un punto d'attracco davanti alla sua villa da sogno nella celebre località francese, ma i piani vennero respinti. Questo ha prodotto il recente disagio, sotto forma di problema di "parcheggio", come quelli vissuti dai comuni mortali con le loro automobili.

Ricordiamo che l'Eclipse è lo yacht di lusso più grande del mondo. Questo capolavoro domina la scena nei porti più rinomati del pianeta. La sua dotazione lascia a bocca aperta, annullando il confine fra sogno e realtà. Basta guardarlo da fuori per rendersi conto dell'eccellenza che è in grado di esprimere.

Ci sono due piazzole per elicottero e altrettante piscine, una delle quali grande quanto una pista da ballo. Gli ospiti hanno a disposizione 24 cabine con schermi cinematografici, mentre per l'armatore c'è una suite con tetto apribile. Tutto è concepito con uno sfarzo di livello superiore, che segna il nuovo limite di riferimento. Uno scuder laser protegge dagli obiettivi dei paparazzi, perché ogni aspetto è stato curato al meglio.

Nessun commento: